immagine-logo

Spesso si parla di elementi tossici presenti nell’acqua ai quali vengono associati effetti indesiderati… il più delle volte spaventa il nome dell’elemento, ma raramente viene spiegato cosa potrebbe causare all’interno dell’organismo…per fare un esempio, nelle nostre menti, la parola arsenico evoca veleno..e quindi pericoloso..il che è assolutamente vero, ma alla stesso tempo, non conoscendo i potenziali danni che può causare, potrebbe non essere associato ad alcune forme patologiche causate appunto dall’assunzione di questo elemento…allora forse è importante sapere con esattezza cosa causa l’ingerimento di arsenico..per farlo, ho stralciato una parte di un documento della fondazione Amga il cui titolo è: L’arsenico nelle acque destinate al consumo umano...
Il documento in questione si trova sul loro sito, e spiega davvero molto bene l’arsenico in quanto elemento, è davvero lungo ed estremamente tecnico, al che ho deciso di estrarre questa parte, ma per chi desideri vedere l’intero documento, può tranquillamente andare sul loro sito e cercare scrivendo il titolo del documento sopracitato.

…..5 Effetti dell’arsenico e dei suoi derivati sulla salute umana

5.1 Tossicità delle diverse forme dell’arsenico
La tossicità dell’arsenico è strettamente legata alla forma in cui esso è presente. Ad esempio l’arsenico elementare non è assorbito né dallo stomaco, né dall’intestino, per cui non esercita effetti nocivi sull’uomo. E’ invece tossica l’arsina (idruro d’arsenico), che però ben difficilmente è presente nelle acque.Tra le forme ioniche, gli arseniti (sali dell’arsenico trivalente) sono più tossici rispetto agli arseniati (sali dell’arsenico pentavalente). Questi ultimi, inoltre, vengono trasformati nel nostro organismo in composti metilati di As (III), quali l’acido monometilarsonoso (MMAA) e l’acido dimetilarsinoso (DMAA), tossici nei confronti degli epatociti. Altri derivati organici dell’arsenico, quali l’arsenobetaina e l’arsenocolina, avrebbero invece tossicità pressoché nulla.

5.2 Effetti acuti
L’esposizione per breve periodo (esposizione acuta) può causare una serie di effetti quali dolori addominali e muscolari, vomito, diarrea e desquamazione epidermica, cui possono seguire nel breve termine torpore, crampi muscolari ed eritemi, mentre in tempi più lunghi possono verificarsi parestesie delle estremità, ipercheratosi palmo-plantare e deterioramento delle risposte sensoriali e motorie.

5.3 Effetti cronici non cancerogeni
L’esposizione cronica all’arsenico per periodi superiori ad un anno può essere causa di alterazioni gastrointestinali, cardiovascolari, ematologiche, polmonari, neurologiche, immunologiche, nonché di modificazioni delle funzioni riproduttive e dello sviluppo. L’arsenicosi cronica causa danni irreversibili in molti organi vitali, per combattere i quali non sono al momento note terapie efficaci.

5.4 Effetti cronici cancerogeni
Mentre le prove di laboratorio convenzionali su animali non hanno dimostrato la cancerogenicità dell’arsenico, la verifica dell’incidenza di alcune forme tumorali in popolazioni che consumano acqua contenente arsenico con tenori oltre le centinaia di microgrammi per litro sembra fornire indicazioni opposte. In particolare è stato riscontrato un aumento nei tumori della pelle, della vescica, dei polmoni, del fegato e dei reni. Inoltre uno studio condotto dall’EPA ha evidenziato una significativo rischio di tumore alla prostata e quindi una maggiore incidenza dell’esposizione all’arsenico nei soggetti di sesso maschile…..

Bene, questi sono gli effetti più comuni che l’esposizione all’arsenico puo causare..la mia senzazione è che sono effetti comuni e che probabilemte mai verrebbero associati a questo elemnto..per cui persone che bevano costantamente acqua con arsenico potrebbero ad un certo punto della loro vita cominciare ad avere questo tipo di problemi, e iniziare a fare visite e cure senza mai risolvere il problema dal momento che non se ne conosce la causa…e questo francamente mi sembra perlomeno non positivo…
in sintesi, non è mia intenzione fare terrorismo, non lo faccio mai e non mi piace chi lo fa… spesso  se non sempre questo atteggiamento nasconde scopi commerciali, almeno questa è la mia opinione… ma allo stesso tempo trovo alqyuanto irragionevoile e fuori luogo sminuire e non fare conoscere i reali dati sui danni possibili provocati dall’assunzione di elementi tossici..ecco lo scopo di questo post, poi ognuno si faccia la propria opinione.. ciao a tutti

Annunci