immagine-logo

Spesso quando si parla di acqua pura e di come dovrebbe essere, le argomentazioni che sento da parte di alcune persone sono basate sul fatto che quest’acqua piuttosto che quell’altra è potabile e quindi assolutamente bevibile etc etc….
Ho già espresso il mio punto di vista sui limiti di potabilità, in quanto sono opinabili e stabiliti da qualcuno, e credo di non passare per esageratamente diffidente se nutro qualche dubbio su come questi limiti vengono decisi, se poi penso che note multinazionali gestiscono il mercato dell’acqua minerale, allora i dubbi diventano quasi certezze…e questo lo penserei a prescindere da cio che conosco sul soggetto acqua, in quanto non ho mai pensato che i governanti facciano leggi per il bene comune, ma spesso e volentieri per favorire un’azienda che magari ha fatto loro qualche donazione per la campagna elettorale..le cronache sono piene di queste cose, per cui non capisco perchè non dovrebbe essere così anche in questo settore, che è milionario…se poi osservo questo aspetto, i limiti di potabilità in base a cio che conosco sull’acqua, allora posso affermare che sono folli..
Come ho già scritto nella pagina del residuo fisso, credo che il nome sia gia sbagliato…limiti di potabilità..bella parola…ma scorretta, in quanto sarebbe più appropriata limiti di TOLLERABILITA’, in quanto un limite viene posto seguendo il parametro se è nocivo o meno, e questo non significa assolutamente che sia buono, ma solamente che une persona che beve quel tipo di acqua, non si ammala se entro determinati limiti…il che è assurdo…perchè se una cosa è nociva lo è sempre…poco o tanto..se poi si considera che l’acqua si beve ogni giorno, bisognerebbe considerare anche l’aspetto dell’accumulo…ma andiamo oltre..
Per rispondere a quelle ipotetiche persone che quando si parla della purezza dell’acqua, rimangono sui propri punti di vista argomentandoli col fatto che se è potabile è buona, allora a loro è dedicato questo articolo..e sempre a queste ipotetiche persone consiglio di leggere il post a fine articolo, in modo che sappiano come un decreto stabilirà che l’acqua è potabile…
Chissà, forse dopo si comincerà a parlare di acqua pura e non più di acqua potabile..
alla prossima

Deroga al decreto sulle modifiche di potabilità

Annunci